Oggi Cambio Libro - Il primo portale italiano dedicato ai buoni lettori
oggicambiolibro.it sito per la compravendita di libri usati online

Il silenzio di Dio Recensione

di
Recensione del libro Il silenzio di Dio Marcel Smile

Editore: Albartos 3

Anno di pubblicazione: 2010

Numero di pagine: 172

Di cosa parla “Il silenzio di Dio”

Sul retro del libro appare:
"La visione della vita non come cammino determinato dalle proprie scelte, bensì progetto che risponde a una volontà superiore. In questo caso, a un disegno divino di fronte al quale l'individuo è chiamato ad affrontare momenti ardui - come la perdita del padre, a soli quattro anni, durante la Seconda Guerra Mondiale - oppure a ritrovare la propria comunione spirituale, il completamento di sé, in una donna che non è quella scelta come moglie e madre dei suoi figli. Ciò che si racconta in queste pagine è un legame forte, sincero, sofferto e inestinguibile negli anni al punto che, quando cessa per la scomparsa di "lei", pare quasi che Dio abbia voluto far sentire meno la sua voce."
Parlare di lealtà coniugale non è mai qualcosa di semplice, e di certo non lo si può fare qui, su due piedi, commentando un libro su questo portale, ma questo libro sembra un invito a soffermarsi a pensare su quanto oggi si siano logorati i valori morali.
Vivere in un epoca egocentrica autorizza a venir meno alla solenne promessa di amare e onorare il coniuge?
E' davvero impossibile controllare i propri sentimenti o almeno soggiogare i nostri arcaici istinti quando questi cozzano contro il comune buon senso, il rispetto di chi ci sta intorno e il rispetto di noi stesso?
(visto che perchè l'autore stesso ammette di alimentare un sentimento che lo porta ad una sofferenza tutt'altro che trascurabile).
La narrazione gode di una scorrevolezza piacevole e coivolgente, frutto di un'accurata ricerca espositiva, ma alla fine del libro, che si legge tutto d'un fiato, la domanda che sovranta i miei pensieri è: perchè?
Perchè continuare un gioco crudele non solo attentando ai sentimenti delle persona a noi più care ma anche a noi stessi?
Perchè arrendersi al tentativo di ricostruire una famiglia serena?
Riusciamo a dominare l'elettromagnetismo, la chimica, la fisica..., ma per quanto riguarda i sentimenti nemmeno sappiamo che si possono controllare!
Peccato però dare a Dio la colpa delle nostre ostinate scelte sbagliate.